Menu

Mostra fotografica Archivio Riccardi -‘I tanti Pasolini’

 

Locandina - I tanti PasoliniÈ lui, non può che essere lui. Però sempre diverso. Pier Paolo Pasolini visto dal maestro della fotografia Carlo Riccardi svela le molteplici identità. Nei suoi scatti espressioni, posture e perfino vestiti con eccezionale varietà. Ma soprattutto l’anima di un uomo che è stato poeta, scrittore, regista, sceneggiatore, drammaturgo, opinionista. La mostra è stata concepita appositamente per “Libri al centro” a 40 anni dalla morte avvenuta il 2 novembre 1975.

Pier Paolo Pasolini (Bologna, 5 marzo 1922 – Roma, 2 novembre 1975). Protagonista della cultura italiana del novecento, straordinariamente capace di saltare da un campo all’altro, esprimendosi sempre ai più alti livelli e con un’impronta personale originale. E’ stato scrittore e poeta: tra i suoi libri “Ragazzi di vita”. Regista e sceneggiatore: tra i suoi film “Teorema”. E anche drammaturgo e alimentatore di vivaci discussioni: fra i suoi articoli quelli sul “Corriere della Sera”. Una vita intensa e fertile, caratterizzata dalla critica della società dei consumi, dalla questione dell’omosessualità, dal processo per vilipendio alla religione, conclusa in modo violento.

 

 

 

Carlo Riccardi (Olevano Romano, 3 ottobre 1926). Fotografo dal 1940. E’ il paparazzo per eccellenza: con i suoi scatti ha raccontato al mondo la dolce vita e l’Italia del boom risorta dalla guerra. Dallo spettacolo alla politica e alla cronaca è l’interprete attento dei cambiamenti del paese. Alterna gioiosamente gli strumenti della sua arte: macchina fotografica e pennelli.

Maurizio Riccardi è fotografo, giornalista e direttore del Gruppo Agr. 

Giovanni Currado è fotografo, giornalista e responsabile editoriale di Agr.